Si può partire con la sintassi per collegarsi agli applicativi grafici della macchina remota:

Passo primo:

lanciare X11
da Applicazioni/Utility/X11.app

screenshot_04

Passo secondo:

effettuare il login remoto con ssh dal programma xterm (si badi: xterm non è in questo caso Terminal.app!!!)usando la seguente sintassi
ssh -X -l nomeutente host.o.ip.remoto

Nel caso mio, effettuando il login remoto su una macchina con ubuntu, mi comparirà una cosa del genere

screenshot_12

Passo terzo:
facciamo la prova classica: lanciamo il calcolatore grafico xcalc con la seguente sintassi:
xcalc &


screenshot_08

Analogamente, si può pensare di lanciare qualcosa di più complesso come The Gimp per l'editing di immagini o OpenofficeOrg o addirittura un ambiente grafico remoto come gnome

A seguire alcuni screenshots:

screenshot_18
Gimp che gira su Linux Ubuntu proiettato nella sua veste grafica su un Mac

Togliendo la modalità a tutto schermo di X11, l'effetto che si ha lanciando un applicativo è ancora maggiore. Ecco come compare Openoffice tramite X11

screenshot_19

Oppure il pannello di gnome:

screenshot_20

Senza dubbio di grandisssimo effetto.
Vi è però da tener presente una cosa: gli applicativi grafici lanciati dal server X girano bene il una LAN oppure in una WAN con banda largalarghissima.

Un trucco per velocizzare il tutto: usare l'opzione -C che attiva la compressione gzip. Il trucco permette di rendere l'X11 forwarding usabile e fruibile anche dalla WAN. Per quanto riguarda il discorso relativo ai settaggi del router se la macchina client dovesse essere dentro una LAN, rimando alla sezione dedicata ad SSH in WAN

In questo caso, la sintassi sarà

ssh -XCl user host.o.ip.remoto

Buon X a tutti!! ;)